lconti

JAMES SALLIS, LA STRADA PER MEMPHIS

In books, James Sallis on settembre 12, 2008 at 11:00

Riporto in cima questo post per segnalare che la data definitiva di uscita del romanzo è il 25 settembre.

Ho già una copia del libro, che contiene anche una lunga e interessante postfazione di Tiziano Gianotti, e devo dire che sono molto soddisfatto del risultato.

Ah, si tratta di uno dei romanzi più belli di Sallis (l’ho già scritto, ma mi fa piacere ricordarlo) e forse il suo più malinconico.

Ricordo poi, visti gli equivoci insorti con Cypress Grove Blues/Il bosco morto, che La strada per Memphis è inedito in Italia e costituisce il secondo volume della trilogia aperta da Cypress Grove e chiusa da Salt River, la cui pubblicazione italiana è prevista per la seconda metà del 2009 (forse anche prima: dipende da quando uscirà sugli schermi Drive, il film di Neil Marshall interpretato da Hugh Jackman e tratto dall’omonimo romanzo di Sallis, del quale è appunto prevista la ristampa italiana assieme all’uscita del film).

Nerogiano

Traduzione dall’inglese di Luca Conti
Euro 17,00
224 pagine

Turner, ex poliziotto, ex detenuto ed ex terapeuta, ha deciso di accettare l’incarico di sceriffo a Cripple Creek, una piccola cittadina del Tennessee, a breve distanza da Memphis, in cui la criminalità, rispetto a quella della grande città in cui nel 1968 fu assassinato Martin Luther King, è decisamente minore e strettamente locale.
La vita per Turner sembra scorrere tranquilla in compagnia della sua compagna, Val Bjorn. Quando l’ascolta suonare il banjo, Turner ha davvero l’impressione che le ferite del suo passato siano definitivamente chiuse.
Una notte, però, lo sceriffo Don Lee arresta un ubriaco alla guida di un’auto.
Il tipo, che dice di chiamarsi Judd Kurtz, riserva non poche sorprese. In una borsa di nylon nascosta nel bagagliaio, Turner e Don Lee scoprono la bellezza di 200.000 dollari.
In capo a qualche giorno, poi, Kurtz riesce ad evadere dalla galera.
Gettando ogni cautela, Turner si lancia al suo inseguimento sulla strada per Memphis.
Ma, a Memphis, tutti i fantasmi che Turner pensava di essersi lasciato alle spalle tornano a farsi vivi. In una inarrestabile escalation di violenza , Turner si ritrova dolorosamente a dover fare i conti col suo passato e a mettere in pericolo tutto ciò che ora gli sta a cuore.

E il colpo di scena finale lascerà il lettore incredulo e stupefatto.

La scrittura di Sallis è dolorosa e necessaria, e in questo libro forse in più di ogni suo altro.

James Sallis, nato a Helena, Arkansas, nel 1944, è romanziere e musicista, saggista e poeta, biografo e traduttore dal francese e dal russo (Queneau, Cendrars, Lermontov, Pasternak). Autore di dieci romanzi, quattro raccolte di poesie e una biografia di Chester Himes, ha abitato a lungo a Londra e in varie parti d’America. Adesso vive a Phoenix, Arizona. Giano sta pubblicando tutti e tre i romanzi della serie che ha come protagonista Turner: Il bosco morto, La strada per Memphis, La valle del sole.

Memphis, la sua vita criminale, un passato che non vuole passare e i tormenti dell’amore nella nuova avventura di Turner, il protagonista del Bosco morto.

«La strada per Memphis è un romanzo poliziesco in cui vibrano le emozioni… un romanzo che assomiglia a una poesia, un’ode al perduto».
Paul Kane, The Compulsive Reader

«Non puoi fare a meno di staccare ogni tanto gli occhi dalla pagina in segno di ammirazione».
Stephen Miller, January Magazine

«Una storia poliziesca che nessuno scrittore potrebbe scrivere meglio».
Chicago Sun-Times

«Un thriller e un’ode all’America profonda che ricorda lo stile lirico di James Lee Burke».
San Diego Union-Tribune

«Sallis ha l’occhio e l’orecchio del poeta e la sua prosa compatta rimanda al ritmo della musica del Tennessee rurale».
Seattle Times

«La lingua di Sallis ha il suono di un violino country».
Rocky Mountain News

«Il magistrale poeta e narratore Sallis padroneggia perfettamente la lingua, e quest’abilità rende ogni suo libro un’esperienza unica da assaporare».
Library Review

«Sallis è uno dei ritrattisti più dotati della scena del giallo, e i suoi romanzi sono perfetti dall’inizio alla fine».
Alfred Hitchcock Mystery Magazine

  1. Qui o attraverso gli scrittori è un piacere leggerti.
    Complimenti

  2. Ciao Luca,
    io ho la vecchia edizione. Non riesco a trovare questa nuova sul sito dell’editore. Il libro è effettivamente (ri)uscito?

    Grazie,
    A.

  3. Cara A., “La strada per Memphis” non è una ristampa, ma un inedito, ovvero l’edizione italiana di “Cripple Creek” (la vecchia Giano aveva pubblicato, del ciclo di Turner, solo “Cypress Grove Blues”, che nella nuova edizione Neri Pozza è diventato “Il bosco morto”).

    Il libro esce a settembre (doveva uscire a giugno, ma l’editore ha deciso di rinviarlo di qualche mese per non pubblicare due romanzi di Sallis più o meno in contemporanea).

    Grazie e a presto
    LC

  4. finalmente, e speriamo che sia la volta buona. ti risulta che la nuova giano sia interessata anche al ciclo di lew griffin? a me, almeno per i libri pubblicati finora, non e’ dispiaciuta affatto.
    ciao

  5. Be’, Stefano, come ho già scritto nel post, il libro adesso esiste fisicamente (visto che ne ho una copia in mano). Più di così…

    Per quanto riguarda il ciclo di Lew Griffin, la nuova Giano ha anche i diritti delle opere di Sallis non ancora tradotte, e dopo la pubblicazione di Salt River, l’ultimo Turner, verrà il turno anche del resto (ipotizzerei, a questo punto, di dover tradurre Eye of the Cricket per la fine del 2009).

    ciao
    LC

  6. lo “speriamo che sia la volta buona” non era ovviamente rivolto a te ma all’attesa prolungata per questa uscita.

    per il post-turner mi par di capire di rimanere fiduciosi. bene, bene.

    grazie e a presto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: