lconti

JOHN HARVEY: LADRI A NOTTINGHAM (2)

In books, John Harvey on maggio 29, 2009 at 21:48

1

Può darsi, come si dice da qualche tempo, che il giallo e il noir, in Italia, «tirino». Beh, sì, può darsi. Ma, davanti alle tonnellate di recensioni dell’ennesimo poliziesco scandinavo – genere del quale, ormai, nessun editore nostrano può permettersi di fare senza, come si evince dal disperato svuotamento anche dei fondi di magazzino e dalla pubblicazione di mattoni che ci mettono minimo seicento pagine a dire cose che potevano benissimo essere compresse in trecento – o dell’ennesimo polpettone con serial killer (nostrano o d’importazione), ci sono un sacco di romanzi di alta qualità che finiscono per essere trascurati dalla stampa e, di conseguenza, dal pubblico.

Ladri a Nottingham ne è un esempio. Certo, non ha nessuna delle caratteristiche che vanno oggi per la maggiore. Pensate un po’, un giallo senza neanche un morto! Eppure è un eccellente crime novel, un libro con personaggi fuori del comune e caratterizzati in maniera indimenticabile. Se vi piace Elmore Leonard, provate anche questo romanzo. Potreste rimanere piacevolmente sorpresi.

  1. E’ il primo libro di john Harvey che leggo e,anche se non riesco a paragonarlo ad un qualsiasi libro di J.L.Burke,Lansdale,Willeford e Crumley devo ammettere che mi ha catturato; stranamente pero’ mi ha catturato non mentre lo leggevo , bensi dopo averlo letto; mi e’ rimasto in testa per diverso tempo ed anche mentre leggevo i successivi due libri:Lapidus – la traiettoria della neve (vedi sopra scrittori svedesi che pubblicano mattoni di 600 pagine-infatti niente di speciale) e ZULU di Caryl Fèrey (interessante thriller ambientato in SudAfrica) ripensavo alla storia del libro di Harvey.In futuro mi tocchera’ rileggerlo….

    Una domanda :quando uscira’ il nuovo J.L.Burke da Te tradotto?
    Sono un poco impaziente…..

    Grazie di cuore (soprattutto per le affinita’ musical-letterarie!!!!)
    Massimo

  2. Massimo, su Burke ci sto lavorando adesso. Devo consegnarlo a fine giugno, poi dipende tutto dall’editore.

  3. Caro Luca
    sono d’accordo con i mattoni e i polpettoni che io sintetizzo in Mallopponi contro i quali tempo fa organizzai perfino un Comitato…http://www.sherlockmagazine.it/rubriche/2427/ al quale puoi aderire…
    L’arte del delitto è diventata semplice, anzi semplicissima…

  4. Il romanzo è splendido, e da me molto amato, come ho lasciato intuire da un post precedente. Temo comunque che questo ottimo autore sarà l’ennesimo colpevolmente ignorato dalla stampa di settore e di conseguenza dai lettori italiani.
    Ho letto la trilogia di Frank Elder uscita per Cairo Editore, successiva alla serie di Charlie Resnick e forse altrettanto bella.
    Mi domando quanti l’abbiano conosciuta, se si considerano le scarse recensioni o segnalazioni.
    Un tempo la coppia Fruttero & Lucentini negava la possibilità di una fantascienza italiana perchè era impensabile che un marziano atterrasse a Lucca. Ora sembra quasi che sia impensabile la letteratura “gialla”(o fantasy o science fiction) se non italiana o magari scandinava.
    Ma per restare in tema di citazioni mi torna in mente la buona e vecchia legge Sturgeon: il 90 % di quanto pubblicato è spazzatura (o rumenta come diciamo a Genova), anche se italiana (e ogni allusione a certe pubblicazioni Mondadori, gialli e Urania, è voluta).

    Chiudo lo sproloquio perchè non voglio sottrarre tempo alla traduzione di Burke.
    Buon lavoro.

  5. Se in un immaginario letterario potrebbe accadere di ritrovarsi a bere qualcosa con Sugruhe, Turner, Robicheaux (magari un orribile Dr. Pepper), Hap & Leonard, Jack Laidlaw o con chiunque fra i formidabili sbirri di Wambaugh, beh, Charlie Resnick con quella sua esotica compostezza, ironica ritrosia, potrebbe non far parte del quadretto, ed è un vero peccato. Chi è che non offrirebbe da bere ad un personaggio così straordinario?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: